Progetto "Comunità Alto Garda e Ledro a sostegno della Demenza"

Sabato 21 maggio ha preso avvio il Progetto territoriale di sensibilizzazione sul tema della demenza della Comunità Alto Garda e Ledro.
L'Associazione Luogo Comune di Riva del Garda - che si occupa di welfare generativo, ricostruzione delle reti di comunità e benessere delle persone - è l'ente capofila dell'inziativa.
Per maggiori informazioni clicca su "LEGGI" e vai al dettaglio delle attività previste. Ti attende un programma ricchissimo di attività rigeneranti e momenti formativi. Tante occasioni stimolanti e grautite per stare e crescere insieme!

Il Progetto "Comunità Alto Garda e Ledro a sostegno della Demenza" nasce in coerenza con il Piano provinciale demenze della XVI Legislatura della Provincia autonoma di Trento.

Lo scorso aprile il Servizio politiche sanitarie e per la non autosufficienza della Pat ha approvato la proposta pervenuta dal nostro territorio. A seguito di questo positivo riscontro, il Servizio socio assistenziale della Comunità Alto Garda e Ledro ha integrato con propri fondi il contributo provinciale e, in rete con l'Associazione Luogo Comune e con l'Apss-Unità Operativa cure primarie di Riva ha elaborato il progetto di sensibilizzazione della cittadinanza sul tema della demenza con l'obiettivo di fornire supporti concreti e una base di conoscenza del problema ai caregiver che assistono un familiare affetto da tale patologia.

Alla progettualità del 2022, ancor più ricca rispetto a quella degli anni precedenti, partecipano anche le Apsp per anziani Città di Riva, Fondazione Comunità di Arco e Giacomo Cis di Ledro, oltre all'Associazione Italiana Malattia di Alzheimer di Riva del Garda.

La Comunità Alto Garda e Ledro di fatto dal 2019 si è fatta promotrice di iniziative territoriali di sensibilizzazione e informazione sul tema della demenza tramite l’adesione a bandi di finanziamento provinciali messi a disposizione allo scopo e allargando la rete delle Organizzazioni locali coinvolte.

Il progetto denominato “Alzheimer in Rete”, ad esempio, è stato realizzato con un approccio innovativo e attraverso l’uso della tecnologia: 12 video informativi "consigli in pillole" permettono di entrare nelle case tramite la rete e dare indicazioni utili e pratiche per organizzare e vivere meglio la quotidianità con la persona con demenza assistita a domicilio.

I video sono stati tutti realizzati da professionisti che operano nel territorio dell’Alto Garda e Ledro e che gratuitamente e volontariamente hanno dedicato parte del loro tempo per spiegare e dare consigli pratici alle famiglie. Il contributo volontario e gratuito è stato fornito anche da attori non professionisti che hanno realizzato dei filmati rappresentativi dei disturbi del comportamento più presenti in chi è affetto da tale patologia.

I video sono visionabili sul canale YouTube al seguente link https://www.youtube.com/channel/UCQqLdxkYU9qFv8-KKaK6I-g

Questo nuovo progetto, ora, può dirsi costruito sulla base della consapevolezza dell'impatto devastante della pandemia sulle persone affette da demenza e alzheimer e sulla loro rete familiare.

Il prolungarsi dell'emergenza sanitaria non solo ha accelerato il decadimento cognitivo delle persone più fragili e bisognose di aiuto, isolandole forzatamente ancor più di quanto già avveniva nella realtà ordinaria, ma ha prodotto conseguenze devastanti anche per i caregiver familiari, che hanno patito un indebolimento delle loro relazioni sociali.

Le situazioni di disagio già conosciute sono peggiorate e nuove richieste di supporto e guida sono sopraggiunte ai servizi della Provincia preposti.

Per questi motivi il programma complessivo del 2022 è stato potenziato e arricchito da nuovi percorsi e attività da scoprire e condividere:

Percorso di allenamento mentale: 6 incontri tenuti da una psicologa e psicoterapeuta specializzata, in cui, attraverso esercizi, si stimola l'attività cerebrale nei suoi aspetti cognitivi, per ridurre l'invecchiamento;

Corso di camminata nordica: una tipologia di camminata che permette di allenare circa 600 muscoli, ovvero quasi il 90% del corpo. 5 incontri rivolti ai caregiver per ritrovare il benessere, mantenendo la forma fisica spesso messa a rischio dalle movimentazioni effettuate per la mobilitazioni del proprio familiare;

Passeggiate informative e di sollievo: il primo giovedì di ogni mese, momento di stimolazione del benssere fisico, attraverso movimento e aria aperta, in cui si chiacchiera insieme ad esperti del settore (assistenti sociali, infermieri specializzati, psicologi, ecc.) in modo informale;

Salotto dell'ascolto: spazio informale e non terapeutica svolto da un Counsellor professionista e rivolto ai caregiver che desiderano dedicare uno spazio a sé;

Serate informative: "Imparare a comunicare con la demenza" e "Supporto emotivo ai caregivers" verranno svolte da una psicologa e psicoterapeuta funzionale e avranno come fine la prevenzione e l'aiuto, per i partecipanti, a sviluppare efficaci strategie di adattamento;

Letture animate di albi illustrati presso le biblioteche e nei parchi cittadini, un evento itinerante di letture animate e albi illustrati sui temi della demenza, per fasce di età dai 3 ai 12 anni, favorendo la peer education, attraverso la lettura dei preadolescenti ai più piccoli;

Presentazione del libro "Mia madre è una brava bambina" di Leonardo Franchini, edito nel 2021. Un romanzo che racconta in modo semplice e sereno come attraverso un'esperienza dolorosa si possa riscoprire il valore dell'affetto e dei rapporti familiari. Il percorso del malato di Alzheimer nei pensieri di chi ne è vittima e di quelli che devono prendersene cura.

Tutte le attività saranno GRATUITE.

Per informazioni ed iscrizioni: 349-8496068

Luogo Comune - Via Italo Marchi, 13 - 38066 Riva del Garda

Data di inizio validità
01/07/2021
Pubblicato il: Giovedì, 01 Luglio 2021 - Ultima modifica: Lunedì, 23 Maggio 2022
torna all'inizio